Fibre vegetali e polimaterico

L’esperienza con i manufatti in paglia e fibre vegetali ha avuto origine da una collaborazione avvenuta durante il periodo formativo del corso di restauro dell’Opificio con il Museo della Paglia e dell’Intreccio D. Michelacci di Signa (Firenze), che si è concretizzato in un’esposizione per la quale ci siamo occupate di paliotti su tela con paglia applicata. Tale esperienza ci ha consentito di approfondire, di pari passo con studi e ricerche, le indagini sui materiali e sulle metodologie di restauro, affrontando il restauro di candelabri e paliotti su struttura lignea con tela e paglia, cappelli e materiali archeologici in fibre vegetali.


L’esperienza è progredita con manufatti demoetnoantropologici come faretre, tamburi, foderi di pugnali realizzati con la commistione di numerosi materiali.

L’ultima esperienza è stata il restauro, svolto presso il Museo Egizio di Torino, di sandali, panieri, setacci e ceste egizi in fibra vegetale.

(Torna indietro)
Per migliorare l'esperienza di navigazione questo sito utilizza cookies, anche di terze parti, clicca su "consento" per abilitarne l'uso.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra Informativa Cookies. OK